M2H – Machine to Human

Obiettivo del progetto è quello di effettuare una sostanziale revisione dei processi produttivi manifatturieri e di introdurre innovazione, migliorandone la capacità di adattamento e riconfigurazione, integrando tecnologie ICT avanzate con le macchine produttive  tradizionali. Lo scenario di riferimento è quello dell’industria di produzione dei prodotti in pelle.

Denominazione del raggruppamento: M2H - Machine to Human

Denominazione e ragione sociale del capofila: COMMED I A Srl

Denominazione e ragione sociale dei componenti del Raggruppamento

  • MoniTech s.r.l – Monitoring Technologies – Spin off dell’Università del Salento
  • OFFICINE PRISCO SRL
  • UNIVERSITA DEL SALENTO DIP. ING. DELL’INNOVAZIONE

Tipologie degli interventi previsti: Ricerca Industriale e/o Sviluppo sperimentale

 

Descrizione dell'obiettivo finale

Obiettivo del progetto è quello di effettuare una sostanziale revisione dei processi produttivi manifatturieri e di introdurre innovazione, migliorandone la capacità di adattamento e riconfigurazione, integrando tecnologie ICT avanzate con le macchine produttive tradizionali. Lo scenario di riferimento è quello dell’industria di produzione dei prodotti in pelle.

 

 

a. Caratteristiche e prestazioni da realizzare

Nel processo di produzione di prodotti in pelle, uno degli step cruciali è il processo di concia e il controllo di qualità dell’intera filiera di produzione, operazioni che attualmente vengono tipicamente realizzate in modalità manuale. In particolare, quest’ultima operazione si configura come una fase altamente critica per l’industria calzaturiera e genera fino al 30-35% di perdita in scarti di pelle grezza con il rischio di produrre prodotti non conformi allo standard a causa dei difetti non rilevati. Da qui nasce il bisogno di applicare un processo standardizzato e automatizzato per la mappatura dei difetti e la classificazione e la tracciatura dei manti lungo il processo produttivo, oggetto della proposta progettuale.

Obiettivo generale è realizzare una nuova tecnologia per l'oggettivazione del processo di ispezione delle pelli e la classificazione automatica a valle della fase di pressatura, nonché la tracciatura di ogni singolo manto nel processo produttivo. La nuova tecnologia, completamente innovativa come dimostrato dall’assenza nell’attuale stato dell’arte di soluzioni al problema, intende sfruttare appieno le linee guida del piano Industria 4.0 innovando nel settore di riferimento, sia rispetto agli aspetti di automazione di fabbrica, sia  rispetto all'interconnessione delle tecnologie di produzione con i sistemi ERP gestionali e all'integrazione di servizi  di supporto della programmazione della produzione che sfruttano le informazioni acquisite dai sistemi di ispezione e di classificazione automatici.

 

b. Specifiche quantitative da conseguire

Con particolare riferimento alle specifiche prestazionali che il sistema proposto sarà in grado di soddisfare, esso è in grado di garantire l’eliminazione dei costi relativi alla fase di ispezione dei manti allo stato wet-blue e l'oggettivazione della selezione e della scelta. Inoltre, prevede di implementare un controllo completo di ogni singolo manto, attraverso un sistema di tracciatura che lo identifica automaticamente in ogni fase del processo produttivo.

Attraverso l’impiego della soluzione proposta si pongono inoltre le basi per una successiva estensione verso l’eliminazione completa delle fasi di controllo e di identificazione manuale delle fasi dei difetti sul prodotto finito con un sistema che mette in collegamento diretto la conceria con i reparti di taglio delle pelli.

 

c. Principali problematiche di R&S

Le principali problematiche di ricerca e sviluppo da affrontare durante il progetto, come dettagliatamente descritto nel seguito, sono identificabili come sotto riportato.

  • Ideazione e progettazione di un nuovo apparato (sistema di produzione interconnesso al sistema informativo aziendale) che permetta l’oggettivazione, automatica e senza contatto, della qualità superficiale dei manti allo stato wet-blue e la relativa classificazione in classi omogenee di qualità;
  • Sviluppo e realizzazione dell’apparato prototipale e della relativa componentistica HW e SW;
  • Ideazione e progettazione di un innovativo servizio integrato al modello gestionale a supporto degli operatori alla programmazione della produzione e per l’ottimizzazione logistica della disponibilità di lotti di pelli omogenei in funzione del fabbisogno per gli ordini;
  • Sviluppo, progettazione e realizzazione di un apparato prototipale innovativo per la tracciatura dei manti allo stato wetblue in grado di mantenere il codice di identificazione di ogni singolo manto in tutte le fasi successive di concia che portano il manto dallo stato wet-blue allo stato di prodotto finito;
  • Integrazione del sistema di tracciatura con il sistema di classificazione senza contatto al fine di collegare l’oggetto fisico (singolo manto) al contenuto informativo (mappa della qualità e classificazione del manto).

 

d. Soluzioni identificate

La ricerca proposta si è articolata in Obiettivi Realizzativi sia di tipo tecnologico che gestionale.

Il progetto intende sia innovare sulla tematica delle tecnologie per la tracciabilità dei manti durante il processo di concia, della metodologia per l’identificazione dei difetti durante il processo di concia (introducendo più di un punto di controllo nel processo di produzione), che nella ideazione e soluzione di un problema gestionale che gestisce sia a livello di lotto che di singolo manto il processo di pianificazione della produzione in conceria.

 

e. Utilizzabilità dei risultati e brevetti

Il risultato di progetto è direttamente trasferibile all’intero settore dell’industria conciaria delle pelli.

La possibilità per le aziende del settore della concia delle pelli di proporre e vendere sul mercato sia prodotti che informazioni permette di trasferire verso un settore tradizionalmente dedicato alla soluzione realizzazione di trasformazioni meccaniche e chimico fisiche la capacità di generare valore dalle informazioni, introducendo i presupposti fondamentali del paradigma Industria 4.0.

 

f. Mercato e Ricadute Industriali

La soluzione sviluppata permette di:

  • creare un metodo standard, da poter utilizzare nella condivisione con il cliente finale e nella relativa contrattualistica, per la classificazione dei manti allo stato wet-blue e per la relativa classificazione del prodotto allo stato finito.
  • oggettivare la qualità e classe di ogni singolo manto al fine dell’annullamento delle contestazioni sul prodotto finito da parte del cliente finale.
  • oggettivare la qualità e classe di ogni singolo manto al fine della gestione delle contestazioni sulla materia prima con il fornitori di manti allo stato grezzo.
  • aumentare il valore economico di ogni singolo manto venduto potendo abbinare al manto finito (vendita di un oggetto fisico) il contenuto informativo (vendita di informazioni) quali ad esempio mappa della qualità allo stato wet-blue, perimetro con la finalità di contribuire all’eliminazione della fase di ispezione massiva ripetuta dal cliente finale di suoi impianti di taglio pelle.

 

g. Scenari Applicativi

Uno dei pilastri sui quali si fonda la responsabilità sociale dell’industria conciaria italiana è la valorizzazione delle persone che vi operano, risorse strategiche per un’attività produttiva dalla tradizione antica, che coniuga innovazione tecnologica e sapere artigianale e all’interno di un ambiente di lavoro di qualità, devono avere la possibilità di esprimere nel modo migliore competenze e talenti per trasformare uno scarto in un materiale di eccellenza.

Il sistema è stato pensato e realizzato per consentire:

  • un aumento della produttività;
  • l‘ottimizzazione delle operazioni di taglio;
  • la possibilità di monitorare interamente il processo produttivo.

 

Il Progetto è finanziato dal POR Puglia FESR - FSE 2014-2020. Fondo Europeo Sviluppo Regionale. Azione 1.6 / FSC 2014-2020 “Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione” – Avviso pubblico “InnoNetwork”. A.D. n.331/2020. Modifica dell’A.D. n.146 del 18/10/2018 di concessione provvisoria per il finanziamento del progetto “M2H” – codice pratica CBYX592.

 

 

Di seguito si riporta il dettaglio delle spese ammesse per il partner COMMED I A Srl ed il relativo contributo concesso:

Spesa RI ammissibile: 370.650,00

Spesa SS ammissibile: 214.472,40

Totale spesa ammissibile: 585.122,40

Contributo RI ammissibile: 296.520,00

Contributo SS ammissibile: 128.683,44

Totale contributo ammissibile: 425.203,44

 

COMMED I A

COMMED I A è un'agenzia di comunicazione e ICT, certificata Gold Microsoft, con sede a Lecce, attiva su tutto il territorio nazionale. 
Specializzata nelle soluzioni web, grazie ad un Team di sviluppatori Sitefinity e SharePoint, progetta e sviluppa progetti di grafica e web design, advertising, social media e web marketing, ufficio stampa, comunicazione politica, PR ed eventi, formazione.

Contatti

Via Foscarini, 18
73010 Lequile (LECCE)
P.Iva 03485250751

Telefono: 0832 228509

Fax: 0832 220867

Email: [email protected]

Pec: [email protected]

Corporate Governance