News su Comunicazione, IT, Web Marketing

2022: è ancora utile avere un sito web?

Microsoft Viva: la suite di prodotti per la tua azienda

Avere un sito web costa tempo e denaro. È ancora necessario che aziende e professionisti ne abbiano uno o… nel 2022 bastano i social network?

 

2022: è ancora utile avere un sito web?

Avere un sito web costa, e non costa poco. Infatti, mantenere e aggiornare un sito web nel 2022 richiede tempo e soprattutto denaro. Non ci sono solo i costi di apertura e mantenimento del dominio: occorre fare anche molto altro. Bisogna costantemente fornire agli utenti un'esperienza di navigazione adeguata e si deve creare una grafica pulita e accattivante. È inoltre necessario ottimizzare i testi in ottica SEO e si deve persino conoscere la normativa nazionale e comunitaria per stilare politiche su privacy e cookie a norma di legge.

Per garantire un'esperienza piacevole agli utenti, è spesso opportuno ricorrere alla consulenza di varie figure, come esperti di marketing, web designer e copywriter. Inevitabilmente, le loro parcelle incideranno sui costi di gestione. Vale la pena, quindi, di avere un sito web nel 2022?

Non solo spese, ma anche tanti vantaggi

Nonostante tutti i costi e le competenze necessari, possedere un sito internet è ancora importante per aziende e professionisti. Infatti, oltre a comportare delle spese, un sito offre anche tanti vantaggi. Ecco qui di seguito una breve panoramica.

 

Più visibilità

Possiamo affermare che avere un sito web è una scelta che rende qualsiasi attività visibile da ogni luogo al mondo, 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno. Le attività prive di sito non compaiono tra i risultati dei motori di ricerca e quindi sono “trasparenti” agli occhi dei potenziali clienti che navigano online.

Il consolidamento della brand identity  

Mantenere stile, grafica ed elementi distintivi uniformi nel sito web aiuta a creare e rinforzare, nell’immaginario dei clienti, un’immagine forte del marchio. Questa è sempre una buona cosa per qualunque tipo di azienda.

Più credibilità

I clienti di oggi si aspettano che un’impresa o un professionista abbia un sito da cui potranno reperire informazioni e canali di contatto. La pagina internet è come un biglietto da visita ad altissimo impatto. Al giorno d’oggi, non avere un sito web denota poca attenzione alla propria immagine e persino scarsa serietà. Un’azienda può essere anche la migliore del mondo, ma se non ha un sito web perde di valore e credibilità agli occhi dei potenziali clienti che navigano online (ovvero quasi tutti!).

È anche una questione di marketing

Tramite le proprie pagine web è possibile raccogliere dati e generare elenchi di contatti a cui inviare materiale pubblicitario, newsletter, promozioni dedicate e offerte esclusive. Oltre a mettere in vetrina i prodotti, il sito permette di testare diverse strategie di marketing, aiutando ad individuare quelle più efficaci nel generare profitto.

La vendita di prodotti e servizi

Per poter vendere online, come azienda o come professionista, è importante avere un sito web e, più nello specifico, un e-commerce. L’acquisto di prodotti online è un trend in costante crescita e con la pandemia di Covid-19 questa abitudine è letteralmente esplosa. Offrire alla propria clientela la possibilità di acquistare sul web i propri prodotti o servizi è un vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti, e non bisogna lasciarselo sfuggire.

Il servizio clienti

Tramite internet è possibile essere contattati in ogni momento dai potenziali clienti. Avere un sito web permette di proporre l’assistenza via chat o addirittura le potenzialità di un assistente virtuale. Tutto questo può semplificare il lavoro del front office aziendale e alleggerire il carico di telefonate ed e-mail da gestire.

Meglio una pagina social o un sito web?

Mentre la gestione di un sito web è complessa e richiede competenze multidisciplinari, le pagine social possono rivelarsi più semplici da utilizzare e gestire. Hanno una buona visibilità e possono essere costruite e modificate in pochi click. Imprese e professionisti potrebbero essere tentati dall’utilizzarle come sostituti del sito web. Ma attenzione: le pagine social non sono altrettanto efficaci e molto spesso permettono di fornire agli utenti solo poche informazioni riguardo l’azienda. Inoltre, se non vengono presentate al giusto target, potrebbero raggiungere un pubblico essenzialmente disinteressato ai prodotti o servizi offerti.

Avere un sito web, invece, è molto diverso. Infatti, di norma, il traffico che atterra su una pagina web è costituito da persone che hanno fatto una determinata ricerca che le ha portate a quella determinata pagina. Pertanto, si tratta di utenti che nutrono un concreto interesse ad ottenere informazioni o acquistare prodotti. In pratica, quello in arrivo su un sito è un pubblico molto più remunerativo rispetto a quello che può offrire una pagina social.

Allora, nel 2022, si dovrebbe avere un sito e non usare i social network?

Le pagine social aziendali non possono sostituire un sito web ben costruito. Tuttavia, questo non vuol dire che non siano utili. Infatti, esse possono essere usate come strumento ausiliario, per ampliare la platea raggiunta e generare un numero superiore di contatti con i potenziali clienti. Possono essere sfruttate per promuovere i contenuti pubblicati sul sito, per creare annunci sponsorizzati e per comunicare con la propria clientela.

In altre parole, la scelta giusta nel 2022 è questa: avere un sito web e usarlo in sinergia con i social media. Così facendo si potranno ottenere i vantaggi proposti dal sito e, in contemporanea, anche quelli che possono fornire le piattaforme sociali.

Avere un sito web nel 2022: dalle spese agli introiti

Per concludere, è utile dire anche qualche altra cosa. Come abbiamo anticipato, la creazione e la gestione di un sito costano, e non poco. Servono tante accortezze e, molte volte, è necessario poter contare sul supporto di diversi professionisti che operano nell’ambito del web marketing. Come abbiamo visto, però, i vantaggi che si possono riscontrare avvalendosi di un sito ben realizzato sono decisamente numerosi. Chiaramente, questi vantaggi possono trasformarsi in introiti e generare guadagni nel breve e nel lungo termine, permettendo così di recuperare gli investimenti effettuati.

Con questi presupposti, possiamo dire che avere un sito web nel 2022 è ancora una buona idea e, probabilmente, continuerà ad esserlo per ancora tanti anni. I social media possono dare al sito web quella spinta in più in termini di promozione e visibilità. Perciò, usarli è una valida soluzione, ma rinunciare al sito non è un’opzione che aziende e professionisti possono considerare.

COMMED I A, forte di un’esperienza decennale nell’ideazione e nella realizzazione di servizi web, nei settori pubblico e privato, crea un ponte tra il mondo delle tecnologie informatiche e le imprese, affiancandole nelle decisioni strategiche che riguardano la comunicazione.

Studiando i processi aziendali e condividendone gli obiettivi di crescita, il nostro team progetta e realizza siti web dinamici, associando un approccio progettuale creativo a soluzioni tecnologiche innovative. Richiedici una consulenza per capire la soluzione più adatta al tuo business.

Partner Microsoft
Progress
Sharegate
PrestaShop
Partner Oracle
Partner Virtual Waiting Room
Partner Microsoft IAMCP
Partner Confindustria
Partner Confcommercio
Partner TUV
Partner CQY
TUV
TUV

COMMED I A

COMMED I A è un'agenzia di comunicazione e ICT, certificata Gold Microsoft, con sede a Lecce, attiva su tutto il territorio nazionale. 
Specializzata nelle soluzioni web, grazie ad un Team di sviluppatori Sitefinity e SharePoint, progetta e sviluppa progetti di grafica e web design, advertising, social media e web marketing, ufficio stampa, comunicazione politica, PR ed eventi, formazione.

Contatti

Via Foscarini, 18
73010 Lequile (LECCE)
P.Iva 03485250751

Telefono: 0832 228509

Fax: 0832 220867

Email: [email protected]

Pec: [email protected]

Corporate Governance